2 dicembre 2010 / 12:48 / tra 7 anni

Bce conferma tassi, rifinanziamento minimo invariato a 1%

<p>Jean-Claude Trichet, Presidente della Banca Centrale Europea oggi a Francoforte. REUTERS/Kai Pfaffenbach</p>

FRANCOFORTE (Reuters) - In linea alle attese di mercato e analisti, al termine del consiglio mensile di politica monetaria l‘istituto centrale di Francoforte ha optato per una conferma dei tassi di riferimento.

Il costo del denaro nei sedici paesi Uem resta così stabile sull‘attuale minimo record di 1%, livello raggiunto ormai a maggio dell‘anno scorso con un taglio da un quarto di punto percentuale.

Invariati anche i tassi di depositi e prestiti overnight, rispettivamente a 0,25% e 1,75%.

Pubblicato la scorsa settimana dopo aver consultato 74 economisti, l‘ultimo sondaggio Reuters attendeva unanime un nulla di fatto sui tassi, con una mediana che proietta una prima stretta da un quarto di punto percentuale nel quarto trimestre dell‘anno prossimo, risultato identico agli ultimi tre analoghi sondaggi.

Alla stretta creditizia di fine 2011 dovrebbe poi seguire un identico provvedimento da 25 punti base nel primo e nel secondo trimestre del 2012.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_ita

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below