25 novembre 2010 / 15:12 / tra 7 anni

Unicredit, Procura Roma apre fascicolo su ruolo azionisti libici

ROMA (Reuters) - La Procura di Roma ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati né ipotesi di reato, sulla presenza degli investitori libici nel capitale di Unicredit.

Lo riferiscono fonti giudiziarie.

La Procura capitolina ha messo agli atti una relazione di Consob sulla presenza nel capitale della prima banca italiana degli azionisti libici.

Unicredit ha tra i suoi soci la Libyan Investment Authority, con il 2,59%, e Central Bank of Lybia, che direttamente e tramite la Lybian Foreign Bank controlla il 4,988%.

La Consob ha reso noto nei mesi scorsi di avere ricevuto risposte dai due azionisti libici in merito alla verifica di eventuali collegamenti tra i due soci e che gli accertamenti avviati proseguono ma con difficoltà, data la mancanza di un interlocutore istituzionale omologo.

La questione della partecipazione dei soci libici riguarda il limite statutario del 5% ai diritti di voto previsto dalla banca italiana. Qualora si dimostrasse che la Banca centrale libica e il fondo Lia agiscono in modo collegato, potrebbe essere richiesta la sterilizzazione delle quote eccedenti questo limite sommando le due partecipazioni.

Anche Banca d‘Italia ha chiesto conto delle partecipazioni dei due soci libici.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below