23 novembre 2010 / 16:06 / 7 anni fa

Bankitalia, resta rischio contagio crisi,gestire discrezionalità

ROMA (Reuters) - Il rischio di contagio delle crisi finanziarie in Europa non è ancora risolto e la discrezionalità dei vari Paesi nel definire le soluzioni deve essere gestita. Lo ha detto il vice direttore generale di Bankitalia Giovanni Carosio rispondendo in audizione al Senato.

“Certamente c’è il problema non ancora risolto di contagio tra le crisi di alcuni paesi in Europa che sono innescate dalla crisi finanziaria ma che dipendono anche dalle particolari situazioni di finanza pubblica dei vari paesi”, ha detto Carosio.

E alla critica del senatore dell‘Idv Elio Lannutti di una eccessiva discrezionalità nelle risposte date dai vari Paesi Carosio ha in qualche misura concordato.

“Discrezionalità o regole? Credo che ci vogliano entrambe le cose e capisco che si debba evitare troppa discrezionalità”, ha detto il vice direttore di Bankitalia.

“Occorre stabilire il principio che la discrezionalità sia gestita e che esista un sistema di controllo reciproco tra i vari paesi”, ha aggiunto.

Carosio ha però puntualizzato ricordando che “in termini di severità della vigilanza credo si siano visti diversi risultati in diversi paesi in relazione a come le regole sulle banche venivano applicate. Il fatto che in Italia le perdite siano state inferiori significherà qualcosa anche in termini di vigilanza”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below