3 novembre 2010 / 12:08 / 7 anni fa

Greggio a massimo 6 mesi sopra 85 dlr dopo scorte Api,attesa Fed

LONDRA (Reuters) - Il greggio è in rialzo per la seconda seduta consecutiva e arriva a segnare un nuovo massimo di sei mesi a 85,04 dollari al barile.

A sollevare il prezzo dell‘oro nero sono stati i dati sulle scorte Usa in calo e le attese misure di allentamento quantitativo che verranno annunciate dalla Federal Reserve questa sera.

L‘Api ieri ha rilevato che nell‘ultima settimana di riferimento le scorte di greggio sono scese di 4,1 milioni di barili contro attese di un aumento di 1,2 milioni.

“Le probabilità sono a favore di un indebolimento dei prezzi dopo l‘annuncio della Fed a meno che non venga illustrato un grosso piano di acquisti”, ha detto Carsten Fritsch, analista greggio per Commerzbank.

Secondo alcuni analisti infatti il mercato ha già prezzato il pacchetto di misure di acquisto di Treasuries e il suo annuncio avrà un impatto limitato.

Tra gli appuntamenti di oggi gli occhi sono puntati sui dati Eia sulle scorte settimanali di prodotti petroliferi attese per le 15,30.

Intorno alle 12,45 il derivato a dicembre sul Nymex gudagna quasi un dollaro, o l‘1,18%, a 84,89 dollari al barile mentre l‘analoga scadenza sul Brent guadagna 1,03 dollari, o l‘1,21%, a 86,44 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below