27 ottobre 2010 / 11:45 / tra 7 anni

Portogallo, salta accordo maggioranza/opposizione su manovra

LISBONA (Reuters) - I socialdemocratici, all‘opposizione in Portogallo contro un governo socialista ormai di minoranza, hanno interrotto la trattativa chiave sulla legge finanziaria 2011.

Lo riferiscono funzionari Psd.

“I negoziati sono terminati e non c’è accordo” dice un portavoce dell‘opposizione.

I socialdemocratici potrebbero così votare contro la manovra in parlamento, bloccandone il passaggio fino ad arrivare a una crisi politica dai potenziali effetti assai negativi sui costi della raccolta.

Sul mercato dei titoli di Stato il differenziale di rendimento tra il decennale portoghese e la controparte tedesca si allarga così di 4 centesimi a 325 punti base, dopo un minimo di seduta a 312 tick.

Un primo voto del parlamento sulla finanziaria 2011 è in agenda per il 3 novembre prossimo. L‘emittente televisiva locale ‘Sic’ annuncia per questa sera alle 21 una dichiarazione dei leader Psd.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below