26 ottobre 2010 / 18:42 / tra 7 anni

Usa,Chrysler si prepara a ricevere prestiti per nuove tecnologie

WASHINGTON/DETROIT (Reuters) - Chrysler, il produttore di auto Usa un tempo in bancarotta che ha ricevuto miliardi di dollari di aiuti governativi lo scorso anno, riceverà nuovi prestiti federali per ammodernare le sue fabbriche e avviare la produzione di vetture a basso impatto ambientale.

Lo riferiscono fonti vicine alla vicenda.

La tempistica dei prestiti da parte del dipartimento dell‘Energia è fluida, ma le fonti dicono che la casa automobilistica riceverà molto probabilmente l‘ok ai nuovi crediti prima di General Motors.

GM sta preparando un‘offerta pubblica di acquisto per metà novembre e non può battere cassa al governo senza complicare l‘Ipo.

Chrysler, che per il 10% circa è posseduta dal tesoro Usa ed è stata posta sotto il controllo di Fiat per il periodo della ristrutturazione, ha chiesto circa 10 miliardi di dollari di prestiti.

Non è ancora chiaro quanto le verrà concesso.

I nuovi prestiti sono considerati dagli investitori il segnale che il governo ha fiducia nell‘industria automobilistica Usa e destina capitale da investire in tecnologie per carburante ad alta resa.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below