22 ottobre 2010 / 06:46 / 7 anni fa

Borse Europa, indici in calo, male materie prime, ok tech

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta in moderato 
calo per le borse europee, con gli investitori che si mostrano 
cauti in attesa del vertice del G20.
Ribassi generalizzati, in particolare nei comparti legati 
alle materie prime; fanno eccezione i tecnologici.
Attorno alle 9,40 italiane, l'indice delle blue chip europee 
FTSEurofirst 300 perde lo 0,3% circa. Sui singoli 
mercati, il Ftse 100 britannico scende dello 0,3% circa, 
il Dax tedesco dello 0,2% circa e il Cac 40 francese dello 0,4% circa.
Tra i titoli in evidenza:
* Si difende l'automotive, con VALEO che 
vola dopo aver incrementato l'obiettivo sui margini 2010 e aver 
incassato, di conseguenza, diversi incrementi di target price.
* Poco mosse le banche. CREDIT SUISSE 
prosegue la discesa cominciata ieri, dopo la pubblicazione della 
trimestrale.
* Debole il paniere delle società minerarie, che 
vede VEDANTA arrancare dopo che BofA-Merrill ne ha 
tagliato il rating ad "underperform" da "neutral". Nel settore, 
RAUTARUUKKI cade dopo risultati deludenti.
* Il comparto chimico zoppica, mentre lo stoxx delle 
società legate alle costruzioni arretra decisamente, ma 
FERROVIAL corre dopo aver annunciato l'avvio dell'iter 
per cedere il 10% di BAA.
* Piatto il food&beverage. NESTLE si muove 
sopra la parità dopo risultati dei nove mesi oltre le 
aspettative.
* Holding finanziarie al palo, ma HENDERSON 
galoppa dopo che Credit Suisse ne ha avviato la copertura con 
"outperform".
* Le società farmaceutiche confermano di avere 
natura difensiva. BIOMERIEUX in caduta dopo aver 
abbassato le stime sulla crescita organica 2010.
* Segno meno per il paniere delle conglomerate, che 
vede VOLVO in ribasso dopo i risultati del terzo 
trimestre. Il comparto registra la discesa di ALFA LAVAL sulla scia della trimestrale.
* Piatte le assicurazioni, che si giovano, in parte, 
della maxi-Ipo di Aia. In evidenza PRUDENTIAL.
* Sopra la parità i media. UNITED BUSINESS MEDIA tonica grazie ai risultati dei primi nove mesi.
* In calo contenuto i petroliferi, con PETROFAC debole dopo che BofA-Merrill ne ha peggiorato il 
giudizio a "neutral" da "buy".
* Pesante il lusso. HUSQVARNA in 
controtendenza, premiata per la trimestrale.
* Poco mosso il retail. DEBENHAMS al 
galoppo: Citigroup ne ha incrementato la valutazione a "buy" da 
"hold".
* Tecnologici in splendida forma. NOKIA, 
dopo il rally di ieri, viene colpita dai realizzi, ma ERICSSON brilla dopo la trimestrale.
* Negative le tlc. ELISA CORPORATION cade 
dopo risultati trimestrali deludenti.
* Ok il paniere dei viaggi e del tempo libero, con 
AIR FRANCE-KLM in evidenza: Deutsche Bank ne ha alzato 
il rating a "buy" da "hold".
* In calo le utilities. Bene la greca PUBLIC POWER.
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below