19 ottobre 2010 / 08:14 / 7 anni fa

Borse Europa, indici incerti, ok banche, giù tech

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta all‘insegna dell‘incertezza per le borse europee, che non trovano la forza per seguire la scia rialzista tracciata da Wall Street grazie ai risultati superiori alle attese di Citigroup.

<p>La borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Amanda Andersen</p>

Attorno alle 10,10, l‘indice delle blue chip europee FTSEurofirst 300 è sostanzialmente invariato. Sui singoli mercati, il Ftse 100 britannico cede lo 0,2% circa, il Dax tedesco guadagna lo 0,2% circa e il Cac 40 francese è piatto.

Tra i titoli in evidenza:

* Partenza incerta per l‘automotive, con PEUGEOT e BMW moderatamente positive dopo aver annunciato un‘estensione dell‘alleanza nei veicoli ibridi.

* Bene le banche. SANTANDER tonico dopo che Qatar Holding ha acquisito il 5% di Banco Santander Brasil, controllata brasiliana del gruppo spagnolo.

* Ancora zavorrato il paniere delle società minerarie, che vede KLOECKNER brillare dopo che Nomura ha avviato la copertura con “buy”.

* Il comparto chimico risente della debolezza di BASF, che indiscrezioni indicano interessata all‘acquisizione di YULE CATTO (in deciso rialzo).

* Al palo le società legate alle costruzioni, penalizzate da varie riduzioni di target price (fra gli altri, HEIDELBERGCEMENT e LAFARGE) varate da Citigroup.

* Segno meno per il food&beverage, gravato da CARLSBERG: Bernstein ha tagliato il rating a “market perform” da “outperform”.

* Non registrano particolari movimenti le holding finanziarie, mentre le società farmaceutiche sono in calo: SANOFI-AVENTIS è debole dopo che BofA-Merrill l‘ha esclusa dalla lista dei titoli preferiti nel comparto.

* In denaro il paniere delle conglomerate, che vede SKF volare dopo aver incrementato gli obiettivi sui margini operativi e aver annunciato l‘acquisizione di Lincoln Industrial per 1 miliardo di dollari.

* Positive le assicurazioni, con MUNICH RE tonica dopo che Warren Buffett, attraverso Berkshire Hathaway, ha annunciato l‘intenzione di incrementare la partecipazione nella compagnia tedesca.

* Moderatamente in rialzo i media, con WOLTERS KLUWER che corre dopo che Ubs ne ha incrementato il target price.

* Petroliferi zoppicanti, con ESSAR ENERGY in rosso dopo che Goldman ne ha avviato la copertura con “neutral”.

* Poco mosso lo stoxx del lusso, che vede di nuovo arretrare PHILIPS: il gruppo olandese, dopo aver fornito indicazioni prudenti sul terzo trimestre, ha subìto alcuni tagli di target price.

* Giù il retail, con CELESIO che arranca dopo che Equinet ne ha abbassato il giudizio a “hold” da “accumulate”.

* Segno meno per i tecnologici, che pagano dazio ai risultati di Ibm e alle indicazioni deludenti sulle vendite di iPad comunicate da Apple. Fra i peggiori figurano INFINEON e ALCATEL-LUCENT.

* Negative le tlc. VODAFONE debole: Expansion ha scritto che JAZZTEL (negativa) ha presentato un esposto all‘autorità delle telecomunicazioni spagnola, accusando il gruppo britannico di pratiche anticoncorrenziali .

* Ok il paniere dei viaggi e del tempo libero, con AIR FRANCE che brilla dopo che Credit Suisse ne ha incrementato il rating a “neutral” da “underperform”.

* Si difendono le utilities. IBERDROLA RENOVABLES in caduta dopo che Natixis ha tagliato il target price e Goldman Sachs ha pubblicato una nota in cui evidenzia la lentezza delle installazioni negli Stati Uniti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below