18 ottobre 2010 / 08:51 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude positiva trainata da bancari, bene Unicredit

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in rialzo di quasi l‘1% la prima seduta della settimana, sostenuta dal settore bancario.

<p>Un particolare dell'ingresso al palazzo della borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY )</p>

“Siamo andati meglio delle altre piazze, con le banche in testa”, ha spiegato una trader, pur sottolineando che non ci sono ragioni particolari all‘origine degli acquisti sul settore se non fattori esterni. “Settimana scorsa sono state massacrate da JP Morgan, oggi c’è Citigroup”, ha aggiunto, rilevando come il volume degli scambi sia stato al di sotto della media.

Le principali banche italiane hanno sovraperformato rispetto allo stoxx europeo di settore, su dell‘1,09%.

L‘indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,93%, l‘Allshare dello 0,84%, mentre lo Star ha guadagnato appena lo 0,24%. Volumi per un controvalore di 1,742 miliardi di euro.

L‘indice europeo FTSEurofirst ha chiuso in rialzo dello 0,28%, mentre gli indici americani viaggiano in lieve rialzo, con il Dow Jones che sale dello 0,3% circa.

* UNICREDIT ha guadagnato il 2,41%, con una trader evidenzia come il raggiungimento dell‘accordo sugli esuberi aiuti il titolo di Piazza Cordusio, anche se si tratta più di una “scusa” per comprare che altro.

* UNIPOL e UBI BANCA sono stati tra i migliori titoli del listino nel corso dell‘intera seduta, chiudendo in rialzo rispettivamente del 2,68% e del 2,42%. Brillanti anche INTESA SANPAOLO e POP MILANO su del 2,38% e del 2,01%.

* Tonica FINMECCANICA (+1,66%) dopo che l‘AD Pier Francesco Guarguaglini ha detto che il terzo trimestre sarà in linea con il budget e che il gruppo conta di mantenere gli obiettivi fissati a inizio anno. L‘AD ha detto successivamente che i tagli del governo britannico alla difesa avranno un impatto quasi nullo sui conti e che comunque spera di poter vendere gli aerei da trasporto militare C27J in Cina.

* In rialzo PRYSMIAN (+1,0%). Il competitor Nexans ha annunciato l‘intenzione di lanciare un‘offerta pubblica d‘acquisto sulla concorrente olandese Draka Holdings a 15 euro per azione cash.

* PIRELLI guadagna lo 0,63%. Ubs ha alzato il target price a 7 euro da 6,2, mantenendo il giudizio “buy”.

* ENEL sale dell‘1,01% nel primo giorno di collocamento di Enel Green Power. L‘AD Fulvio Conti ha detto che i risultati 2010 saranno sopra le attese della società e del mercato.

* In fondo al listino principale MEDIASET (-1,28%) e LOTTOMATICA (-1,26%). Quest‘ultima sconta prese di beneficio dopo il rialzo dell‘ultima seduta e l‘accordo di giovedì scorso con GTech, commenta una trader.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione, la S.S. LAZIO non è riuscita a fare prezzo per tutta la seduta per poi chiudere in rialzo del 28,57% a 0,90 euro. Ieri ha vinto e continua ad essere sola in testa alla classifica. In deciso rialzo anche JUVENTUS dopo la vittoria in campionato.

* Rialzi consistenti per SOPAF (+11,11%), COGEME (+9,67%).

* OLIDATA ha ceduto il 2,65% dopo aver annunciato che il capitale sociale si è ridotto al di sotto dei minimi di legge e dopo aver ottenuto il via libera delle banche creditrici allo stralcio di crediti per almeno 7 milioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below