11 ottobre 2010 / 11:08 / tra 7 anni

Lodo Mondadori, legali Cir contro integrazione perizia

MILANO (Reuters) - I legali e i consulenti di Cir ritengono inutili integrazioni e chiarimenti alla perizia d‘ufficio chiesti da Fininvest nell‘ambito del processo civile d‘appello sul lodo Mondadori.

E’ quanto emerge dalla nota di replica di una decina di pagine depositata alla cancelleria del tribunale, in risposta all‘istanza di chiarimento presentata la settimana scorsa da Fininvest.

Nella nota, gli avvocati di Cir Vincenzo Roppo e Elisabetta Rubini e i loro consulenti tecnici ribadiscono di considerare non necessari le integrazioni e i chiarimenti alla consulenza tecnica d‘ufficio.

Sottolineando di essere contrari a diversi aspetti della perizia, i legali spiegano però di ritenere che i punti non condivisibili -- che secondo loro dovranno essere poi analizzati nelle difese finali -- siano esposti in modo chiaro e corretto.

Gli avvocati chiedono dunque che si vada avanti col procedimento senza integrazioni.

Lo scorso anno, in primo grado, Fininvest è stata condannata a pagare circa 750 milioni di euro di risarcimento danni causato da corruzione giudiziaria nel lodo Mondadori.

La perizia tecnica chiesta dal tribunale e depositata il mese scorso ritiene che l‘indennizzo -- tenuto conto di alcune variabili -- vada ridotto del 35-41%.

I giudici dovranno ora decidere se disporre un‘integrazione tecnica o andare avanti col procedimento e fissare una nuova data per un‘udienza.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below