4 ottobre 2010 / 06:58 / 7 anni fa

Borse asia Pacifico in rialzo su nuovo interesse per emergenti

MILANO (Reuters) - Le borse asiatiche hanno toccato stamane i massimi di due anni grazie al rinnovato interesse per i mercati emergenti, con il dollaro che tenta un rimbalzo dopo le vendite della scorsa settimana.

<p>Le borse asiatiche hanno toccato stamane i massimi di due anni grazie al rinnovato interesse per i mercati emergenti, con il dollaro che tenta un rimbalzo dopo le vendite della scorsa settimana. REUTERS/Yuriko Nakao</p>

Il biglietto verde resta tuttavia vicino ai minimi di otto mesi contro un basket di valute principali, misurato dall‘indice, sull‘aspettativa crescente che la Fed faccia ricorso a un secondo giro di acquisti di bond prima della fine dell‘anno per sostenere l‘economia Usa.

Per contro ha sorpreso positivamente l‘attività manifatturiera cinese, cementando la fiducia degli investitori sulle prospettive della regione e portando l‘indice Msci, che non tiene conto del Giappone, ai massimi da giugno 2008 e a un rialzo - alle 8,20 italiane - dell‘1,07%. Debole invece il Nikkei che ha ceduto in chiusura lo 0,25%.

“I continui acquisti da parte di investitori stranieri, grazie alla recente debolezza del dollaro e a una crescente preferenza per i titoli dei mercati emergenti ha portato l‘azionario a nuovi massimi”, spiega Lee Jin-wo, analista di Mirae Asset Securities a Seul.

Tra le più toniche si segnala HONG KONG che cresce dell‘1,4%, toccando i massimi di dieci mesi, grazie soprattutto al sostegno dei titoli legati al petrolio quali Cnooc o Petrochina. Il greggio invece si mantiene intorno agli 81 dollari al barile, vicino ai massimi di due mesi.

Positiva anche SHANGAI grazie ai titoli del settore immobiliare come Gemdale che volano sull‘annuncio da parte del governo di nuove misure per tenere a freno i prezzi del settore che rischia una nuova bolla speculativa.

SINGAPORE è sui massimi di due anni grazie ai titoli dell‘abbigliamento e navali.

Poco mossa TAIWAN sulla debolezza degli esportatori: l‘apprezzamento della valuta locale ha ravvivato timori sugli utili di queste società. I titoli finanziari si muovono al rialzo, invece, limitando le perdite dell‘indice.

I bancari e i petroliferi sostengono SEUL, grazie ai positivi dati sul settore manifatturiero cinese e agli acquisti da investitori stranieri.

La borsa indiana ha toccato i massimi di 33 mesi grazie al buon momento dei titoli del settore auto. Tata Motors, partner di Fiat, sale dell‘1,68%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below