1 ottobre 2010 / 13:03 / tra 7 anni

Dollaro estende calo contro euro dopo dati, parole Dudley

NEW YORK (Reuters) - L‘euro ha esteso nuovamente i guadagni contro dollaro dopo la diffusione delle statistiche Usa su redditi personali e consumi.

La spesa per consumi è leggermente salita oltre le attese in agosto, mentre l‘inflazione rimane sotto controllo, lasciando la porta aperta ad eventuali interventi di allentamento monetario da parte della Fed.

Ora l‘attenzione del mercato è rivolta a un altro dato chiave per lo stato di salute della prima economia al mondo, l‘indice Ism sull‘attività manifatturiera a settembre.

“Le statistiche ragionevolmente buone, in particolare in termini di spesa, non aiutono a sostenere il dollaro considerata la paralisi politica a Washington e quando pende un possibile ammorbidimento quantitativo”, osserva Joseph Trevisani, capo analista sul meracto di FX Solutions.

Sul dollaro pesano anche le dichiarazioni del presidente della Fed di New York, William Dudley, secondo cui sono giustificati interventi della Fed fino a quando l‘economia Usa non migliora.

Il dollaro australiano è sui massimi di due anni contro il biglietto verde.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below