21 settembre 2010 / 15:47 / 7 anni fa

Francia ridurrà esenzioni fiscali per 12,5 mld euro in 2012

NIZZA, Francia (Reuters) - La Francia ridurrà di almeno 12,5 miliardi di euro le esenzioni fiscali nel 2012, più dei circa 10 miliardi previsti per l‘anno prossimo, mentre è impegnata a ridurre il deficit di bilancio in linea con gli impegni presi con la Ue.

Lo ha annunciato oggi il primo ministro François Fillon.

“Nel 2012 (le esenzioni fiscali) saranno ridotte di almeno 12,5 miliardi di euro”, ha detto Fillon oggi in un discorso a Nizza, nel sud della Francia.

Il primo ministro ha detto che la Francia realizzerà nei prossimi tre anni risparmi per 100 miliardi di euro, al fine di tagliare il deficit di bilancio riportandolo al 3% del Pil entro il 2013.

La settimana prossima il governo d‘Oltralpe dovrebbe presentare il bilancio 2011, destinato a ridurre il deficit dall‘8% del Pil quest‘anno a circa il 6% nel 2011 attraverso una combinazione di tagli alla spesa ed eliminazione di stimoli ed esenzioni.

Oggi un sondaggio indica che circa il 79% dei francesi sono a favore di una revisione del sistema fiscale, uno dei più onerosi dell‘Unione europea.

Il sondaggio indica anche che il 54% degli intervistati sono favorevoli a mantenere il tetto deciso dal governo Sarkozy sulle imposte personali, il che significa che le tasse non possono superare il 50% dei redditi di una persona.

Sarkozy, al potere da metà 2007, affronterà le prossime elezioni nel 2012.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below