20 settembre 2010 / 16:44 / tra 7 anni

Sarkozy chiede all'Onu una tassa sulle transazioni finanziarie

NAZIONI UNITE (Reuters) - Nicolas Sarkozy ha invitato oggi la comunità internazionale ad approvare rapidamente il principio di una tassa sulle transazioni finanziarie, da destinare in parte ad aiuti allo sviluppo.

<p>20 settembre 2010, il presidente francese Nicolas Sarkozy durante il Millennium Development Goals Summit al quartier generale delle Nazioni Unite a New York. REUTERS/Shannon Stapleton</p>

Intervenendo ad un dibattito delle Nazioni Unite sugli Obiettivi di sviluppo del millennio, il presidente francese ha detto che trovare forme innovative per reperire nuovi finanziamenti a sostegno dei paesi poveri, principalmente in materia di lotta contro i cambiamenti climatici, sarà una delle sue priorità durante la prossima presidenza del G20 e del G8.

“I finanziamenti innovativi, la tassa sulle transazioni finanziarie, possiamo deciderli qui. Perché aspettare?”, ha chiesto. “La finanza si è globalizzata. Perché non dovremmo chiedere alla finanza di partecipare alla stabilità globale prelevando una tassa su ciascuno scambio?”, ha aggiunto.

Nel testo del suo discorso, diffuso dall‘Eliseo, il presidente francese ha auspicato che l‘assemblea generale dell‘Onu, che si riunirà giovedì, adotti questa tassa come principio e che le modalità di attuazione siano decise entro un anno.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below