16 settembre 2010 / 07:51 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude in calo, Fiat negativa su dati auto Europa

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude la seconda seduta consecutiva in negativo, al termine di una giornata caratterizzata da bassi volumi e dalla mancanza di notizie in grado di dare una scossa alla borsa italiana come quelle europee.

<p>Foto di repertorio dell'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

“Il mercato sembra non avere la forza di risalire. Ci sono pochi volumi e poche idee”, spiega un trader, che mette in evidenza l‘importanza per i mercati della resistenza tecnica a quota 1.120 dell‘S&P 500, attorno alla quale l‘indice americano si aggira ma che non sembra riuscire a violare in modo deciso.

In mattinata gli indici, quelli europei come quelli italiani, sono peggiorati per effetto del deludente dato delle vendite al dettaglio in Gran Bretagna. Non hanno avuto alcun impatto il dato sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione Usa, migliori delle attese, ha aggiunto il trader.

L‘indice FTSE Mib ha chiuso in ribasso dello 0,9%, l‘Allshare perde lo 0,81% e il Mid Cap dello 0,14%. Volumi per circa 1,7 miliardi di euro.

* In giornata si sono accesi i riflettori su FIAT, protagonista di un breve ritracciamento in corrispondenza dell‘assemblea che ha sancito scorporo e ripartizione debito tra Auto e Industrial. Sul titolo, il peggiore tra le blue chip italiane e sul comparto europeo (-0,45%) più in generale, hanno pesato i brutti dati sulle immatricolazioni di agosto, ha commentato un trader.

* Migliore titolo a fine seduta è LUXOTTICA, su dell‘1,8%, che ha incassato in due giorni due promozioni a “buy”, la prima ieri da Deutsche Bank, oggi da BofA-Merrill dopo l‘annuncio dei nuovo occhiali 3D firmati Oakley. Un broker riferisce di una “tecnologia indubbiamente rivoluzionaria” ma spiega che è ancora difficile fare ipotesi sulle vendite, in quanto deve essere ancora testata con i consumatori, non si conosce il prezzo di vendita, mentre subirà la concorrenza degli apparecchi televisivi che non richiedono occhiali 3D.

* Tonica LOTTOMATICA che realizza l‘1,39%. La società si è aggiudicata la gestione della lotteria dell‘Illinois con il consorzio guidato dalla controllata GTech. Deutsche Bank, che è “buy” sul titolo, valuta effetti positivi dal nuovo contratto.

* In progresso dell‘1,4% DAVIDE CAMPARI dopo aver annunciato l‘acquisizione di tre marchi Usa per 129 milioni di euro. Un broker estero in una nota di ricerca dice di vedere spazio per una ulteriore ‘outperformance’ nonostante la prova già buona data dal titolo dall‘Ipo nel 2001. Banca Akros in una nota sottolinea il multiplo “ragionevole” pagato di 7,5 volte l‘Ebitda proforma 2009 e la logica strategica dell‘operazione.

* Banche diffusamente deboli, come il comparto in Europa (-1,17%), con UNICREDIT in calo dell‘1,8%, INTESA SP dell‘1,03%, POP MILANO dell‘1,52%. Il settore, che pochi giorni fa aveva festeggiato i tempi più lunghi per l‘applicazione integrale dei nuovi requisiti di Basilea III, oggi sconta un po’ di profit taking, spiega un trader.

* ANSALDO STS cede l‘1,9%. Il titolo di recente era stato protagonista di un rally sulle prospettive legate al piano dell‘amministrazione Obama per le infrastrutture.

* TREVI brilla (+3,9%) dopo la presentazione alla comunità finanziaria ieri, durante la quale ha detto di essere sulla strada di un miliardo di euro di ricavi nel 2010. Banca Akros conferma “buy” e 13,8 euro di target price.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below