6 settembre 2010 / 14:59 / tra 7 anni

Patto Ue, minFinanze discutono oggi sanzioni quasi automatiche

BRUXELLES (Reuters) - I ministri delle Finanze della zona euro riuniti oggi a Bruxelles discuteranno la possibilità di rendere quasi automatiche le sanzioni per chi viola il Patto di stabilità e crescita.

Lo ha annunciato Jean-Claude Juncker, presidente dell‘Eurogruppo, all‘entrata della riunione, mentre ha auspicato che la discussione sulla costruzione di un sistema permanente di aiuto per i paesi della zona euro sotto attacco speculativo venga rimandata, dal momento che si tratta di un tema complesso.

“Dobbiamo assicurarci che le sanzioni diventino più automatiche, che possano essere accelerate in modo da giocare un ruolo nella parte preventiva [del Patto di Stabilità]”, ha detto il premier lussemburghese che presiede anche il club dei ministri delle Finanze della zona euro.

Juncker ha aggiunto che l‘Europa deve affrontare il problema dei seggi dei paesi appartenenti all‘Ue all‘interno del Fondo monetario internazionale. Gli Stati Uniti stanno esercitando pressioni sui paesi europei, che hanno una rappresentanza frammentata nell‘Fmi, perchè rinuncino a parte dei loro seggi a favore dei paesi emergenti.

“Dobbiamo prendere atto che i paesi europei hanno molti seggi attorno al tavolo e dobbiamo trovare soluzioni per affrontare questo problema”, ha detto Juncker.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below