30 agosto 2010 / 08:25 / 7 anni fa

Carburanti, lieve calo dei prezzi ma da domani possibile aumento

MILANO (Reuters) - Le principali compagnie petrolifere hanno abbassato i prezzi dei carburanti per 10 giorni di fila ma già da domani potrebbero dare il via ad un‘inversione di tendenza. Lo dice oggi la “Staffetta Quotidiana”, che segue l‘evoluzione dei prezzi energetici, aggiungendo che la benzina costa in media 1,389 euro al litro mentre il gasolio in media 1,244.

<p>Bocchettone della benzina in foto d'archivio. REUTERS/Alessia Pierdomenico</p>

Secondo le rilevazioni della Staffetta, “sono ... sempre più allineati i prezzi delle diverse compagnie: benzina tra 1,383 e 1,389 euro/litro, gasolio tra 1,244 e 1,249 euro/litro”.

Il prezzo della benzina è minimo all‘Agip e massimo alla Shell, mentre il gasolio è più conveniente alla Erg e più costoso all‘Api/IP, Shell e Total.

La nota di Staffetta è calcolata sui prezzi medi nazionali al netto di differenziali e sconti.

“Già domani potrebbero infatti riversarsi sui prezzi al dettaglio i rialzi registrati tra giovedì e venerdì sui prezzi dei prodotti raffinati sul mercato del Mediterraneo”, aggiunge la Staffetta nella nota di oggi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below