26 agosto 2010 / 15:10 / 7 anni fa

Fiat, Ad dice che terzo trimestre va bene, azione sale

RIMINI (Reuters) - L‘amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne ha confermato la probabile revisione al rialzo dei suoi obiettivi per il 2010 e annunciato che il terzo trimestre sta andando “abbastanza” bene.

Le dichiarazioni, rilasciate a margine del suo intervento al Meeting dell‘amicizia, hanno dato spinta alle azioni del gruppo torinese che hanno segnato incrementi superiori alla media del settore.

“[Il terzo trimestre sta andando] abbastanza bene”, ha detto Marchionne aggiungendo che “probabilmente, alla fine del terzo trimestre” ci sarà un miglioramento dell‘outlook.

Alle 16,32 le azioni Fiat erano in rialzo del 2,59% a 9,31 euro, mentre l‘indice europeo del settore STOXX Europe 600 Auto index guadagnava l‘1,19%.

Un analista spiega che il mercato è stato colpito più dalla dichiarazione sul terzo trimestre che dalla conferma della revisione al rialzo dei target 2010.

Il consenso del mercato indica ricavi a quota 53 miliardi di euro contro i 50 miliardi indicati da Fiat

Il top manager italo-canadese che guida anche l‘americana Chrysler in cui Fiat ha una quota del 20% ha detto che, come previsto, “il mercato automobilistico europeo è estremamente debole” per il venir meno degli incentivi statali agli acquisti di auto.

“Lo avevamo annunciato a gennaio che il 2010 sarebbe stato un anno di transizione al netto degli incentivi del sistema europeo. Ci voleva una fase per ristabilire una base di crescita. Lo faccia passare. Poi ripartiamo da lì”, ha proseguito.

Sempre a Rimini Marchionne ha ribadito di non aver intenzione di vendere il marchio Alfa Romeo e di godere di ottimi rapporti con i concessionari Usa.

“Ho detto che non la vendo”, ha detto.

Lunedì scorso il sito del settimanale tedesco specializzato Automobilwoche ha scritto che Volkswagen sarebbe interessata ad acquistare Alfa Romeo, qualora fosse messa in vendita.

Alla domanda se quindi Fiat non stia parlando con Volkswagen Marchionne ha risposto: “Parliamo con loro, con i francesi, parliamo sempre e di tutto”.

Quanto alla rete di venditori negli Stati Uniti l‘ad ha detto che i rapporti “non sono mai stati così buoni”.

Chrysler inoltre ha bisogno di raggiungere un utile operativo di 800 milioni di dollari per poter segnare un utile netto quest‘anno, ha spiegato Marchionne.

“Per raggiungere quella cifra dobbiamo superare le nostre guidance e vedere i risultati del terzo trimestre. Quindi bisogna aspettare”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below