25 agosto 2010 / 13:40 / 7 anni fa

Unicredit, Geronzi: Libia tra i miei migliori azionisti

RIMINI (Reuters) - Il presidente di Generali Cesare Geronzi interviene in difesa dei fondi libici nella polemica leghista contro la loro presenza in Unicredit.

<p>Cesare Geronzi in foto d'archivio. REUTERS/Dario Pignatelli</p>

”In Capitalia non hanno mai intralciato la governance“, ha detto in una conferenza stampa al Meeting dell‘Amicizia Geronzi che da ex numero uno di Capitalia ha favorito la vendita di quest‘ultima a Unicredit”.

La Libyan Arab Foreign Bank aveva acquisito una partecipazione del 2,58% di Capitalia, poco prima del takeover di Unicredit.

Recentemente la Libyan Investment Authority (LIA) ha acquisito il 2,075% della prima banca italiana che si somma al 4,613% già in mano alla Banca centrale libica.

Il Carroccio, forte dell‘affermazione elettorale alle ultime regionali, vuole rafforzare la propria presenza nelle banche del Nord come Unicredit tramite le fondazioni che le controllano e che sono a loro volta espressione degli enti locali.

Il sindacato di Verona Flavio Tosi ha detto in una recente intervista a Reuters che i movimenti degli azionisti libici nel capitale di Unicredit fanno pensare a una scalata alla banca e ha chiesto a governo e Consob di fare delle verifiche.

Ma Geronzi esclude iniziative libiche ostili: “Sono stati eccellenti collaboratori ed azionisti. Sono stati gli azionisti migliori che ho avuto nel corso del tempo”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below