23 agosto 2010 / 10:30 / tra 7 anni

Cda Potash respinge opa Bhp, avvia contatti con terze parti

(Reuters) - Il board del colosso canadese dei fertilizzanti Potash ha respinto ufficialmente l‘offerta ostile di circa 39 miliardi di dollari presentata dal gruppo minerario australiano Bhp Billiton.

<p>William Doyle, presidente e amministratore delegato di Potash, in foto d'archivio. REUTERS/David Stobbe</p>

Il cda di Potash ha inoltre chiesto all‘unaniminità agli azionisti di non consegnare le loro azioni a Bhp, ribadendo che il prezzo di 130 dollari per azione messo sul piatto è “totalmente inadeguato”.

Il board ha inoltre detto di aspettarsi che si possano fare avanti altri compratori, con offerte superiori rispetto a quella di Bhp e ha reso noto di aver attivato una serie di contatti con terze parti per valutare possibili alternative.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below