23 agosto 2010 / 06:54 / tra 7 anni

Aziende, Bonanni: lavoratori partecipino a indirizzo e controllo

RIMINI (Reuters) - I lavoratori devono poter partecipare all‘indirizzo ed al controllo delle aziende nelle quali svolgono la loro attività.

<p>Un operaio sistema il logo Fiat su una vettura. REUTERS/Ivan Milutinovic</p>

Lo ha detto il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni intervenendo ieri alla giornata inaugurale del Meeting dell‘amicizia in corso a Rimini, rilanciando e condividendo così una proposta lanciata dal ministro del Welfare Maurizio Sacconi.

Bonanni ha rivolto la proposta all‘amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne, che sarà al Meeting riminese giovedì prossimo, invitandolo anche a mettere fine alla polemica con la Fiom sui 3 operai licenziati, riprendendoli nell‘azienda come deciso dal giudice del lavoro.

Secondo Bonanni i lavoratori devono essere coinvolti “se non nella gestione delle aziende, almeno nell‘indirizzo e controllo” sul modello tedesco o come succede in America a Detroit nell‘industria dell‘auto, dove i lavoratori partecipano con i loro fondi pensione.

Il segretario della Cisl ha detto che questa è una domanda alla quale vorrebbe che Marchionne rispondesse giovedì prossimo a Rimini: “Marchionne deve rispondere su questo”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below