10 agosto 2010 / 07:55 / tra 7 anni

Bce, Stark: politica monetaria zona euro alquanto accomodante

FRANCOFORTE (Reuters) - La politica monetaria nella zona euro è alquanto accomodante e la debole crescita dell‘offerta di moneta e del credito non indicano un aumento dei rischi inflattivi. Lo ha detto il membro tedesco del direttivo Bce Juergen Stark.

<p>Una immagine di archivio di Juergen Stark. REUTERS</p>

“L‘evoluzione dell‘offerta di moneta e di credito ha contribuito significativamente all‘attuale contesto, molto accomodante, di politica monetaria” afferma Stark in un articolo scritto per il quotidiano tedesco Boersen-Zeitung.

I tassi del mercato interbancario sono saliti costantemente dalla fine di marzo, insieme alla progressiva riduzione da parte delle banche della liquidità in eccesso concessa dalla Bce, spingendo il tasso Euribor a tre mesi in rialzo di 13 punti base dalla fine di giugno.

Stark ha aggiunto che i rischi inflazionistici derivanti dall‘evoluzione del credito e della moneta giocheranno un ruolo importante nella determinazione della politica monetaria futura.

L‘inflazione nella zona euro si è attestata all‘1,7% in luglio, ampiamente entro il tetto del 2% imposto dalla Bce.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below