10 agosto 2010 / 07:50 / tra 7 anni

Borsa Milano in calo, a picco cemento, corre Telecom, ok Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in rosso contenuto una seduta che è rimasta a lungo incerta su quale direzione prendere.

<p>Un trader di borsa al lavoro. REUTERS/Yuriko Nakao</p>

Sostenuto da Telecom, Fiat e dalle banche, il listino di Milano, nella prima parte della giornata, si era guadagnato la palma di migliore in Europa.

Nel pomeriggio, però, complice l‘avvio in calo di Wall Street e il peggioramento di alcuni settori (costruzioni, in particolare), la borsa italiana si è addentrata nel terreno negativo, pur confermandosi migliore delle altre piazze del vecchio continente e riguadagnando terreno nel finale.

“E’ un movimento tecnico”, afferma un trader, riferendosi alla flessione, “sostenuto da indicatori macroeconomici non esaltanti”.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha perso lo 0,38%, l‘AllShare lo 0,42% e il Mid Cap lo 0,72%. Volumi per un controvalore di circa 1,55 miliardi di euro.

Tra i titoli in evidenza:

* Pesanti le società legate alle materie prime e alle costruzioni. I cementieri, declassati da Goldman Sachs, sono andati a picco. BUZZI ha lasciato sul terreno il 3,37%, penalizzata dal taglio del target price di Goldman e dai risultati del primo semestre. Un trader segnala che “la previsione sul Mol 2010 è molto debole”. Un altro operatore parla di “numeri (del semestre) inferiori al consensus”. ITALCEMENTI - messa nel mirino da Goldman, che ne ha ridotto rating e obiettivo di prezzo - ha ceduto il 3,27%.

* In netta controtendenza TELECOM ITALIA, balzata del 3,52%, grazie, secondo l‘interpretazione dei trader, alla promozione di Barclays Capital, che ne ha migliorato il rating a ‘overweight’ da ‘equal weight’ e il target a 1,40 da 1,24 euro. Al broker piacciono la regolarità con cui il gruppo procede con la riduzione dei costi e le buone prospettive che si aprono in America Latina. Barclays, in particolare, sottolinea come una vendita di Tim Brasil, pur non contemplata dallo scenario base, si tradurrebbe in un apprezzamento del titolo di 50 centesimi.

* Miste le banche, a fronte di un paniere europeo che è arretrato dell‘1,24%. A Milano, INTESA SANPAOLO è salita dello 0,29%, migliorando nel finale: il gruppo guidato da Corrado Passera, secondo una fonte, si è ritirato dalla gara per l‘acquisizione della polacca Bank Zachodni WBK. Ribassi contenuti per MONTEPASCHI (-0,29%), MEDIOLANUM (-0,45%), MEDIOBANCA (-0,14%) e UNICREDIT (-0,36%). Peggio POP MILANO (-1,1%) e BANCO POPOLARE (-1%).

* FIAT (+0,7%) ha recuperato parte del ribasso registrato ieri, dopo la pubblicazione della trimestrale di Chrysler. In linea la controllante EXOR: +0,19%. Nel comparto automotive, che in Europa ha perso l‘1,58%, PIRELLI è arretrata dell‘1,79%.

* Male gli assicurativi: lo stoxx europeo è sceso dell‘1,47%. GENERALI ha lasciato sul terreno l‘1,02%, FONDIARIA-SAI l‘1,48% e UNIPOL l‘1,42%.

* Segno meno per i petroliferi: lo stoxx europeo ha perso l‘1,58%. A Milano, SAIPEM -1,2%, TENARIS -1,46% ed ENI -0,96%. Fuori dal paniere principale, SARAS ha ceduto l‘0,4%, recuperando nel finale, dopo aver pagato, in precedenza, secondo un analista, i margini di raffinazione peggiori del previsto e il taglio delle stime di output.

* Buoni spunti per le utilities, tradizionale settore difensivo: SNAM RETE GAS ha guadagnato lo 0,99%, mentre TERNA ha contenuto la flessione allo 0,24%.

* Tra le mid e small cap, nuovo strappo di OLIDATA (+18,21%), sebbene Acer abbia smentito l‘intenzione di incrementare la partecipazione nel gruppo informatico italiano.

* Rialzo del 4,31% per MERIDIANA FLY, che ha chiuso l‘aumento di capitale con sottoscrizioni pari al 92,89%.

* KINEXIA in lettera (-5,15%) dopo aver ceduto il marchio Schiapparelli e il ramo del nutrizionale biologico, per circa 0,7 milioni di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below