2 agosto 2010 / 07:40 / 7 anni fa

Borsa Milano brillante con banche, energia e Telecom

MILANO (Reuters) - Piazza Affari inizia il mese di agosto con un buon rialzo, proseguendo il trend positivo che ha caratterizzato luglio.

<p>L'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini ( ITALY )</p>

Tonico fin dalle prime battute, il listino di Milano ha accelerato dopo la diffusione di due indicatori Usa (Ism manifatturiero e spesa per costruzioni) superiori alle attese.

“A sostenere le borse è stato l‘indice Pmi della Cina, molto bullish”, spiega però un dealer. L‘indicatore annunciato stamani ha in realtà segnato un rallentamento, ma non la fermata che qualcuno temeva.

Gli operatori, inoltre, dicono che gli indicatori Usa hanno dato la spinta per rompere delle resistenze tecniche significative.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato il 2,5%, a 21.547,84 punti, dopo aver segnato un massimo di 21.617,55 punti, ovvero riportandosi sui livelli di inizio maggio. L‘AllShare è avanzato del 2,39% e il Mid Cap dell‘1,62%. Volumi per un controvalore di circa 2 miliardi.

* Banche sostenute dai risultati di Hsbc e Bnp Paribas: il paniere europeo è balzato del 3,7%. A Milano, INTESA SANPAOLO +3,64%, UNICREDIT +3,26%, BANCO POPOLARE +3,06%, POP MILANO +2,4%.

* Restando ai finanziari, AZIMUT è salita del 2,8%, beneficiando, secondo un operatore, della rivalutazione dei mercati azionari.

* In volo TELECOM ITALIA (+3,94%), che, argomenta un trader, “ha accelerato dopo aver riguadagnato stabilmente quota 1 euro”, livello che non vedeva dal 20 maggio scorso.

* Buoni spunti per le società del settore costruzioni: lo stoxx europeo ha guadagnato il 2,68%. BUZZI UNICEM ha messo a segno un progresso del 2,81%.

* Molto brillanti gli energetici: il paniere europeo è balzato del 3,04%. A Piazza Affari, ENI è salita del 2,68%, SAIPEM del 2,83% e TENARIS del 3,13%. Fra i gruppi legati al comparto energetico, PRYSMIAN è avanzata del 3,39%, alla vigilia della pubblicazione dei risultati del secondo trimestre. In un report della settimana scorsa, Deutsche Bank dice di attendersi, per Prysmian, un utile netto di 42 milioni e un Ebitda di 96 milioni.

* FIAT ha limitato i progressi allo 0,66%, ponendosi fra i titoli peggiori del paniere principale. L‘intero settore europeo dell‘automotive (+1,02%) ha risentito delle indicazioni negative sull‘andamento delle immatricolazioni a luglio.

* Discreta performance di AUTOGRILL (+2,53%), che ha festeggiato risultati di “elevata qualità e il miglioramento della guidance, nonostante condizioni del traffico inaspettatamente sfavorevoli”, si legge in una nota di Centrobanca.

* Tra le mid cap, BENETTON ha visto un incremento delle quotazioni del 2,97%. Banca Akros ha promosso il titolo a “hold” da “reduce”, con target price tagliato a 6 da 6,3 euro.

* La trimestrale comunicata la settimana scorsa ha messo le ali ad AEFFE: +3,64%.

* Tra le small cap, EEMS in evidenza (+8,928) dopo aver comunicato la cessione della controllata a Singapore.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below