29 luglio 2010 / 07:12 / tra 7 anni

Marea nera, BP potrebbe bloccare pozzo da lunedì

HOUSTON/MIAMI (Reuters) - BP potrebbe fermare definitivamente il pozzo nel Golfo del Messico, che ha causato la peggior fuoriuscita della storia degli Stati Uniti, anche a partire da lunedì. Lo ha detto la stessa società, mentre crescono le voci secondo le quali potrebbe vendere alcuni asset per far fronte ai crescenti costi.

<p>Bob Dudley in foto d'archivio. REUTERS/Toby Melville</p>

L‘amministratore delegato entrante, Bob Durley, ha dichiarato ieri che la società continuerà ad impegnarsi nei processi di pulizia nel Golfo del Messico, dicendosi anche ottimista sulla ripresa delle condizioni ecologiche dell‘area interessata.

“Si potrebbe fermare definitivamente (la falla) anche lunedì o martedì”, ha detto Dudley alla National Public Radio, aggiungendo che “non c’è precisione, nulla è sicuro”.

BP, che ha perso il 40% della sua capitalizzazione dall‘esplosione, ha sigillato il pozzo lo scorso 15 luglio con un tappo temporaneo.

A cento giorni dall‘esplosione sulla piattaforma, che ha ucciso 11 persone e aperto una falla sul fondale marino, le indagini penali e civili stanno analizzando la condotta di BP e di altre società, per capire se abbiano seguito o meno le regolamentazioni in materia.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below