27 luglio 2010 / 19:11 / tra 7 anni

Credito fiorentino, Bankitalia chiede commissariamento

ROMA (Reuters) - Il ministro del Tesoro ha firmato oggi il decreto per il commissariamento del Credito Cooperativo Fiorentino sotto procedura di amministrazione straordinaria, dopo la richiesta avanzata dalla Banca d‘Italia “per gravi irregolarità nell‘amministrazione e gravi violazioni normative”.

Lo si legge in una nota del ministero diffusa stasera, alcune ore dopo un comunicato di Bankitalia che dava notizia della richiesta di commissariamento.

“La proposta di commissariamento del Credito Cooperativo Fiorentino, formulata dalla Banca d‘Italia, è arrivata ed è stata protocollata nella giornata di mercoledì 21 luglio 2010 presso la segreteria del Cicr - Ministero Economia e Finanze”, dice la nota.

“La pratica è stata immediatamente istruita dagli uffici ed è stata siglata dal Direttore generale del Tesoro - Segretario del Cicr - nella giornata di venerdì. Lunedì 26 luglio è stata ritrasmessa al Gabinetto del Ministro per la firma. Martedì il Ministro ha firmato il relativo Decreto”.

L‘istituto, che aveva come presidente il coordinatore del Pdl Denis Verdini, è entrato sia nell‘inchiesta fiorentina sulla Scuola dei marescialli sia in quella per gli appalti sull‘eolico in Sardegna e sulla P3. Venerdì scorso Verdini e l‘intero cda hanno rassegnato le dimissioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below