15 luglio 2010 / 08:27 / tra 7 anni

Fiat, Epifani su licenziamenti: azienda sta sbagliando, rifletta

ROMA (Reuters) - Il segretario generale della Cgil Guglielmo Ettore Epifani ha criticato le ultime decisioni della Fiat in fatto di licenziamenti, sostenendo che potrebbero radicalizzare la situazione con possibili ripercussioni non solo per i lavoratori.

“Fiat sta sbagliando strada, prima se ne accorge meglio è. C’è il rischio che si radicalizzi la situazione e non va bene né per i lavoratori né per l‘azienda né per il paese” ha detto Epifani commentando i licenziamenti messi in atto da Fiat, a margine dell‘assemblea dell‘Abi a Roma.

Negli scorsi giorni la Fiat ha deciso dei provvedimenti disciplinari nei confronti di quattro suoi dipendenti.

“Con il licenziamento a Torino di un delegato di Mirafiori e quello di uno dei tre lavoratori sospesi a Melfi, la Fiat sta determinando una tensione sociale di cui non se ne sente il bisogno”, aveva scritto la segreteria confederale della Cgil in una nota diffusa ieri.

Secondo alcuni media, i tre lavoratori di Melfi sono stati tutti licenziati ieri per aver bloccato l‘approvvigionamento di materiale per la produzione durante uno sciopero.

“Ci vuole un momento di riflessione che io invito a fare all‘azienda”, ha concluso oggi il segretario generale della Cgil.

La Federazione Impiegati Operai Metallurgici ha indetto per domani quattro ore di sciopero contro i licenziamenti e per la difesa del salario.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below