12 luglio 2010 / 14:04 / 7 anni fa

Forex, euro resta debole su preoccupazioni stress test

NEW YORK (Reuters) - L‘euro muove al ribasso rispetto al dollaro, zavorrato dalle preoccupazioni per il risultato degli stress test, allontanandosi dai massimi degli ultimi due mesi.

<p>Un euro. REUTERS/Peter MacDiarmid</p>

L‘esito dello stress test, effettuato su 91 istituti europei, sarà diffuso a fine mese.

“Nel breve termine, l‘euro potrebbe soffrire di qualsiasi motivo di delusione relativo agli stress test” spiega Gareth Berry, analista valutario di Ubs.

Gli investitori attendono inoltre di conoscere i risultati del secondo trimestre delle società americane, che inizieranno a essere diffusi oggi, come nel caso di Alcoa. Le trimestrali possono infatti dare qualche indicazione sullo stato di salute dell‘economia dopo una serie di dati macroeconomici deludenti.

La moneta unica sconta anche le prese di profitto sul rally della scorsa settimana.

Secondo alcuni analisti l‘euro ha risentito anche di quanto scritto dal settimanale tedesco Der Spiegel, secondo il quale gli stress test a determinate condizioni prevederebbero anche un haircut sul debito sovrano tedesco. La scorsa settimana alcune fonti avevano spiegato a Reuters che questo scenario non era contemplato.

Per quanto riguarda le altre valute, lo yen ha annullato le perdite registrate sulla scia delle elezioni, che avevano mostrato incertezza a livello politico.

Il dollaro invece si è rafforzato contro il paniere delle principali valute.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below