8 luglio 2010 / 17:49 / 7 anni fa

Finmeccanica, fermato Cola,ex consulente, per riciclaggio Digint

ROMA (Reuters) - I carabinieri del Ros hanno fermato oggi Lorenzo Cola, ex consulente di Finmeccanica, nell‘ambito di un‘inchiesta della Procura di Roma su un caso di riciclaggio internazionale. Lo riferisce una fonte dell‘Arma.

Cola è accusato di concorso in riciclaggio nell‘ambito delle indagini “sull‘operazione Digint-Finmeccanica”, ha detto la fonte.

Gli inquirenti stanno investigando su 8,3 milioni di euro di provenienza illecita che l‘imprenditore Gennaro Mokbel avrebbe usato - pagando estero su estero attraverso conti sanmarinesi - per investire nella Digint, partecipata di Finmeccanica.

Dopo essere stata arricchita con una serie di contratti, la Digint avrebbe dovuto essere riacquistata da Finmeccanica a un prezzo maggiorato. Il costo reale dell‘operazione, precisa la fonte, sarebbe stato di poco più di 1 milione di euro.

Assieme a Cola sono accusati di concorso in riciclaggio Mokbel, Marco Iannilli e Marco Toseroni.

Il mese scorso l‘ex senatore Pdl Nicola Di Girolamo, in carcere nell‘ambito dell‘inchiesta su riciclaggio e frode che ha coinvolto le aziende Fastweb e Telecom Italia Sparkle, ha detto agli inquirenti di credere che Pier Francesco Guarguaglini, presidente e Ad di Finmeccanica, fosse a conoscenza dell‘affare Digint.

Guarguaglini ha detto più volte di non aver mai incontrato né conosciuto Mokbel.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below