8 luglio 2010 / 07:32 / tra 7 anni

Borsa Milano in rialzo con Mediaset e ciclici, debole energia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la terza seduta consecutiva in rialzo, a testimonianza del ritrovato ottimismo da parte degli investitori.

<p>La sede di Borsa Italiana a Milano. La foto &egrave; del 13 ottobre 2008. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

A sostenere i listini europei, oltre all‘attesa per i risultati degli stress test bancari, dicono gli operatori, sono state le previsioni del Fmi sulla crescita globale. In evidenza soprattutto i comparti ciclici, spinti dalle stime del Fondo.

Listini spinti anche dal recupero dell‘euro e dall‘assenza di cattive notizie, secondo un trader.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato l‘1,15%, l‘AllShare l‘1,04% e il Mid Cap lo 0,25%. Volumi per un controvalore di circa 2,6 miliardi di euro.

* MEDIASET è balzata del 3,37%. Un operatore cita l‘upgrade di Rbs, che ne ha migliorato il rating a “buy” da “hold”. Morgan Stanley ha limato il target price a 5,95 da 6,5 euro, livello comunque superiore alle quotazioni attuali. Da notare anche la corsa della controllata Telecinco (+4,96%), che ha sfruttato il raggiungimento della finale dei Mondiali di calcio da parte della Spagna: il network, infatti, ha in mano i diritti dell‘evento.

* L‘attesa per risultati non drammatici degli stress test sulle banche alimenta ancora gli acquisti dei titoli del settore: il paniere europeo è salito dell‘1,48%. A Milano, UBI è avanzata del 2,31%, INTESA SANPAOLO dell‘1,92% e UNICREDIT dell‘1,22%.

* Bene gli assicurativi, che resistono alle prospettive di tassazione aggiuntiva per il comparto contenute in un emendamento alla manovra. In un report, Nomura conferma un giudizio molto positivo sul settore europeo. FONDIARIA-SAI ha guadagnato il 2,15% e GENERALI l‘1,62%.

* Restando ai finanziari, comprati i titoli del risparmio gestito: AZIMUT +1,66% e MEDIOLANUM +0,89%.

* In denaro ITALCEMENTI (+2,61%), BULGARI (+2,59%), FIAT (+1,99%), CAMPARI (+1,77%) e STMICROELECTRONICS (+1,62%).

* Al palo utilities e petroliferi, con l‘eccezione di SAIPEM: +2,03% nella giornata in cui ha annunciato nuovi contratti nell‘offshore per oltre 1 miliardo.

* Ancora in gran rialzo (+18%) Stefanel che ha in corso l‘aumento di capitale.

* Tra le mid e small cap, ERGYCAP ha messo a segno un progresso del 18,39%: il gruppo attivo nelle energie rinnovabili è impegnato in un aumento di capitale, che terminerà il prossimo 23 luglio. I diritti sono balzati del 566,67%.

* Tonica RICHARD GINORI (+2,75%) dopo la pubblicazione dei risultati semestrali.

* Prosegue il rally di ACEGAS-APS (+11,24%), cominciato dopo l‘acquisizione, insieme ad Eni, delle attività energetiche di Iris Isontina.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below