5 luglio 2010 / 17:54 / tra 7 anni

Manovra: accordo Berlusconi-Tremonti, ci sarà fiducia

ROMA (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti nel loro incontro di oggi hanno valutato le modifiche che è possibile fare alla manovra 2011-12 mantenendo invariati i suoi saldi e Berlusconi ha deciso che sul testo finale il governo porrà la fiducia.

<p>Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti e il primo ministro Silvio Berlusconi in una foto d'archivio. REUTERS/Remo Casilli</p>

Lo dice un comunicato di palazzo Chigi.

“Il presidente del Consiglio Berlusconi ed il ministro Tremonti hanno preso atto del buon lavoro finora sviluppato in Parlamento ed hanno valutato tutti i miglioramenti proposti e realizzabili, fermo il vincolo dell‘invarianza dei saldi”, dice la nota.

Il comunicato aggiunge che “il presidente del Consiglio, valutati i tempi per la conversione, considerando che il bene comune non è fatto dalla somma dei pur legittimi interessi particolari, sotto la sua responsabilità e nell‘interesse del Paese, ha ritenuto di orientare il governo verso la richiesta di fiducia al Parlamento”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below