21 giugno 2010 / 09:52 / tra 7 anni

Fiat, Pd per il sì a referendum su Pomigliano

ROMA (Reuters) - Il responsabile economico del Pd Stefano Fassina ha detto oggi che il suo partito è “per il sì” al referendum tra i lavoratori di Pomigliano sull‘accordo tra Fiat e sindacati, con la sola eccezione della Fiom Cgil.

<p>Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat, in foto d'archivio. REUTERS/Rebecca Cook</p>

Lo dice un comunicato diffuso dal Pd.

“Sul referendum di Pomigliano il Pd è stato chiaro: noi siamo per il sì e l‘abbiamo sempre detto. Il documento proposto dalla Fiat ha dei punti da rivedere, ma a tutti è chiaro che l‘investimento sullo stabilimento di Pomigliano riveste un valore strategico a cui non è possibile rinunciare”, ha detto Fassina.

“Il nostro auspicio è che al referendum prevalgano i sì e che, poi, azienda e sindacati si ritrovino con l‘obiettivo comune di risolvere i problemi ancora sul tavolo, nel rispetto dei diritti dei lavoratori”, ha detto ancora l‘esponente del partito di centrosinistra.

Oggi, in un‘intervista al “Corriere della Sera”, il leader dell‘Udc aveva parlato di “troppe ambiguità nel Pd”, sollecitando il partito ad appoggiare apertamente il sì al referendum tra i lavoratori.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below