18 giugno 2010 / 14:39 / tra 7 anni

South Stream, Eni e Gazprom siglano accordo su ingresso di Edf

MILANO (Reuters) - Eni e Gazprom hanno oggi sottoscritto un memorandum of understanding che consentirà l‘ingresso dei francesi nella società South Stream: il gasdotto che porterà il gas russo in Europa via Mar Nero e Balcani, evitando l‘Ucraina.

<p>Una conduttura vicino a una raffineria in Serbia. REUTERS/Ivan Milutinovic</p>

E’ quanto si legge in un comunicato della società italiana che conferma quanto già annunciato dai vertici dei due gruppi di recente.

“La società francese acquisirà una partecipazione nella joint-venture italo-russa”, sottolinea la nota senza specificare la percentuale che sarà ceduta a Edf.

Lo scorso 27 aprile a Kiev il primo ministro russo, Vladimir Putin, disse che Edf sarebbe entrata nella jv con una quota del 20% e che Eni e Gazprom cederanno il 10% ciascuno.

L‘accordo è stato raggiunto oggi a San Pietroburgo in occasione dell‘International Economic Forum e sarà ratificato domani nel summit tra il presidente della Federazione Russa Dimitri Medvedev e quello francese, Nicolas Sarkozy.

Nell‘accordo si confermano, inoltre, gli accordi sui volumi di gas che Gazprom fornirà a Eni attraverso il gasdotto South Stream e che l‘azienda italiana venderà sui mercati europei.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below