9 giugno 2010 / 07:57 / tra 8 anni

Borsa Milano rimbalza con Europa, bene Buzzi, StM e UniCredit

MILANO (Reuters) - Piazza Affari torna a vedere la luce, sincronizzandosi con il rimbalzo generalizzato delle borse europee.

<p>Trader in foto d'archivio. REUTERS/Brendan McDermid (UNITED STATES - Tags: BUSINESS)</p>

Positivo sin dall‘avvio, il listino di Milano ha consolidato i progressi dopo la partenza di Wall Street, senza peraltro riuscire a decollare sino alle ultime battute.

I trader parlano di “rimbalzo tecnico” e “fuoco di paglia”: il clima di fondo, insomma, rimane negativo.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato il 2%, l‘AllShare l‘1,91% e il MidCap l‘1,72%. Volumi per un controvalore di circa 3,1 miliardi miliardi.

* In rialzo le società legate al cemento, dopo che Ubs ha avviato la copertura di ITALCEMENTI (+2,3%) con “buy” e target price a 8,7 euro e di BUZZI (+5,19%) con lo stesso giudizio e target price a 11,5 euro.

* Nel comparto delle costruzioni, IMPREGILO è avanzata del 3,41%: secondo un quotidiano, gli azionisti di riferimento hanno rinnovato il patto per due anni.

* Brillante FINMECCANICA (+3,99%), grazie alla commessa da 140 milioni di dollari che si è aggiudicata la controllata statunitense Drs.

* STM è balzata del 4,09%, proseguendo una corsa che gli operatori attribuiscono soprattutto all‘andamento del cambio euro/dollaro, dato che il gruppo italo-francese fattura in valuta americana. Jefferies ha avviato la copertura sul titolo con “buy”.

* Tra le società che fatturano in dollari, non si arresta il buon momento di AUTOGRILL (+3,59%), mentre frena un po’ LUXOTTICA (0,92%).

* Tonico il settore bancario, in linea con il paniere europeo (+2,42%). UNICREDIT continua a risalire (+2,82%). Cercano di agganciare l‘allungo del gruppo guidato da Alesandro Profumo gli altri: MEDIOLANUM +2,45%, INTESA SANPAOLO (+2,77%) e MONTEPASCHI (+2,17%).

* Positiva, pur senza euforia, FIAT (+2,38%), sostanzialmente in sintonia con l‘andamento del settore in Europa (+3,38%). In linea EXOR (+3,01%) e PIRELLI (+3,29%).

* Mentre i petroliferi sono rimasti sostanzialmente al palo - con l‘eccezione di SAIPEM (+3,02%), promossa da Exane -, le società legate al fotovoltaico, e alle energie rinnovabili in genere, sono volate, spinte dall‘attesa che, in occasione della conferenza Stato-Regioni del prossimo 17 giugno, venga approvato il nuovo conto energia. K.R.ENERGY è salita del 13,76%, GREENVISION AMBIENTE del 7,56%, TERNIENERGIA dell‘1,47% e KERSELF del 4,14%. Brillante INVESTIMENTI & SVILUPPO (+6,27%), che controlla indirettamente K.R.Energy.

* In fondo al paniere principale TELECOM ITALIA (-0,34%) e LOTTOMATICA (-0,18%).

* Fra le mid cap, rally di MONDADORI (+11,58%) e L‘ESPRESSO (+9,57%), ma gli operatori non forniscono motivazioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below