7 giugno 2010 / 16:21 / 8 anni fa

Goldman, citazione da commissione inchiesta Usa crisi finanza

NEW YORK (Reuters) - Un nuovo guaio per Goldman Sachs, su cui la commissione pubblica Usa che sta indagando sulla crisi finanziaria ha emesso una citazione, perchè la big di Wall Street avrebbe mancato di rispondere e dare documenti già richiesti in passato.

Lo ha detto la stessa Financial Crisis Inquiry Commission, spiegando che la documentazione e le audizioni sono chieste nel contesto delle testimonianze sugli eventi che hanno portato al maxisalvataggio del sistema bancario statunitense.

Una nota del portavoce Goldman, Samuel Robinson, afferma “siamo stati e continuiamo a essere impegnati a fornire alla FCIC le informazioni che ci ha chiesto”.

In aprile la Sec ha citato Goldman accusandola di frode in connessione alla costruzione e distribuzione di Cdo per un miliardo di dollari. Altre critiche sono arrivate quando la banca non ha rivelato di aver ricevuto dalle autorità di mercato la cosiddetta “Wells Notice”, una sorta di informazione di garanzia che avverte delle possibilità di accuse di rilievo non penale.

La FCIC non è nuova a citazioni nell‘ambito della sua indagine: in aprile è stato il caso di Moody’s Corp, anche in quel caso per un ritardo nelle risposte agli inquirenti, poi è toccato a uno dei principali soci dell‘agenzia di rating, il multimiliardario Warren Buffett.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below