4 giugno 2010 / 12:08 / tra 8 anni

Ungheria, portavoce: non esagerato parlare di crisi stile Grecia

BUDAPEST (Reuters) - Un portavoce del primo ministro ungherese ha detto che il politico che ha parlato di limitate possibilità che il Paese eviti una crisi del debito sul modello della Grecia non stava esagerando.

<p>Viktor Orban, primo ministro ungherese, in foto d'archivio. REUTERS/Kacper Pempel</p>

Il vice presidente del partito di maggioranza Lajos Kosa avrebbe detto, secondo il sito web finanziario napi.hu, che il nuovo governo ha trovato le finanze pubbliche in una condizione molto peggiore di quanto ci si attendesse, aggiungendo che ci sono poche chance di evitare uno scenario in stile greco.

Peter Szijjarto, portavoce del premier Viktor Orban, ha detto che “era stato il primo ministro (socialista) Ferenc Gyurcsany a parlare di default. Non solo: aveva parlato con orgoglio di un‘Ungheria sull‘orlo del default, un anno e mezzo fa... ed era orgoglioso di poter salvare l‘Ungheria dal default soltanto con il prestito del Fmi. Per tutte queste ragioni”, ha concluso il portavoce, “non penso che ciò (le dichiarazioni di Kosa) sia esagerato”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below