3 giugno 2010 / 18:30 / tra 8 anni

Stato Ue può vietare giochi azzardo sul web - Corte Giustizia

BRUXELLES (Reuters) - Il divieto dei giochi d‘azzardo su Internet da parte di uno stato membro non è contrario alla legislazione europea: lo ha ribadito oggi la Corte di Giustizia dell‘Unione europea.

Gli Stati europei che non desiderano aprire il loro settore di scommesse online alla concorrenza europea hanno in diritto di ritenere che il fatto che per una società di giochi di proporre legalmente i suoi servizi Internet in un altro paese Ue non costituisce una garanzia sufficiente di protezione dei propri consumatori nazionali.

La Corte di Giustizia ha ripetuto che se tale divieto costituisce effettivamente un ostacolo alla libera prestazione dei servizi garantita dai trattati Ue, ciò può essere giustificato dall‘obiettivo di proteggere i consumatori o di prevenire le frodi e anche la dipendenza dal gioco.

In una causa che oppone le società di giochi Betfair e Ladbrokes ai Paesi Bassi, i giudici di Lussemburgo hanno ritenuto anche che un monopolio di Stato può legittimamente continuare a promuovere la propria offerta di giochi legali, nella misura in cui esso cerca di distogliere gli scommettitori da siti clandestini.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below