2 giugno 2010 / 09:37 / tra 8 anni

Italia,per Fmi crisi ridurrà prodotto interno in modo permanente

MILANO (Reuters) - La pesante eredità della crisi economico finanziaria per l‘Italia sarà una riduzione permanente del prodotto interno secondo il Fondo monetario internazionale, che stima un livello al 2015 di circa il 10% più basso del trend storico del periodo 1990-2004.

Nel rapporto sull‘Italia compilato al termine della missione annuale ‘article IV’, i tecnici del Fondo rivelano che le autorità italiane hanno giudicato eccessivamente pessimiste le proiezioni dell‘Fmi sui livelli potenziali di crescita per poi concordare con gli esperti di Washington sul fatto che sulle dinamiche del post-crisi c’è notevole incertezza.

Secondo l‘Fmi a causare la perdita di prodotto saranno, oltre a una crescita più debole per i partner commerciali dell‘Italia, la mancata accumulazione di capitale durante la recessione, una disoccupazione strutturalmente più elevata, un peggioramento della produttività totale dei fattori generato dal minor credito e dall‘assenza di incentivi a ristrutturazioni industriali.

Questi fattori, secondo l‘istituto di Washington, avranno un peso preponderante rispetto alle considerazioni, richiamate dalle autorità italiane, sul fatto che l‘Italia, a differenza di altri paesi, non abbia sofferto di bolle speculative in alcuni settori come quello immobiliare, destinati a un drastico ridimensionamento, o di una crisi finanziaria interna.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below