26 maggio 2010 / 06:23 / 8 anni fa

Perdita greggio: interrotta Trans-Alaska Pipeline in parte di Bp

ANCHORAGE, Usa (Reuters) - Un‘interruzione di corrente elettrica che ha causato una fuoriuscita di petrolio ha costretto a chiudere la Trans-Alaska Pipeline. Lo ha annunciato l‘operatore dell‘oleodotto lungo 1.287 chilometri.

<p>Sezione della Trans-Alaska Pipeline in foto d'archivio. REUTERS/Lucas Jackson</p>

La chiusura ha fatto seguito ad una serie di imprevisti provocati da un test in programma nel sistema della stazione di pompaggio 9, circa 150 chilometri a sud di Fairbanks, ha detto Alyeska Pipeline Service Co, operatore del sistema.

L‘interruzione di corrente ha provocato l‘apertura di valvole che ha fatto fuoriuscire una quantità imprecisata di greggio da una cisterna in una seconda vasca di contenimento. Non ci sono stati feriti ma l‘impianto è stato evacuato.

I produttori di petrolio di North Slope sono stati avvisati di ridurre del 16% il loro normale flusso, ha detto Alyeska, consorzio di cinque compagnie petrolifere. Le principali sono BP, ConocoPhillips ed Exxon Mobil, mentre Unocal e Koch hanno quote di minoranza.

La Trans-Alaska Pipeline, che va da Prudhoe Bay al porto petrolifero di Valdez, di solito ha un flusso di 667.000 barili di petrolio al giorno.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below