19 maggio 2010 / 14:53 / 8 anni fa

Aeroporti chiedono subito tariffe stabili come in Europa

ROMA (Reuters) - Gli aeroporti italiani chiedono tariffe eque e stabili nel tempo per poter sostenere gli investimenti programmati e giudicano una beffa la mancata erogazione delle anticipazioni tariffarie.

<p>Aeroporto di Fiumicino in foto d'archivio. REUTERS/Max Rossi</p>

E’ quanto ha sostenuto Assoaeroporti in una audizione al Senato.

“Una beffa: quella che doveva essere un‘accelerazione sta diventando lenta come la norma che doveva accelerare”, ha detto Enrico Marchi, vicepresidente dell‘associazione e presidente della Save, che gestisce lo scalo di Venezia.

Marchi ha detto che l‘Italia ha tariffe del 30-40% più basse che nella media europea.

“Al mese di maggio non è ancora approvata la delibera degli aumenti decisi a novembre. Ne va di mezzo la credibilità del Paese, non è un problema per Benetton, si rischia di non avere nel 2020 le Olimpiadi in Italia”, ha detto il presidente dell‘associazione e di Adr Fabrizio Palenzona parlando degli anticipi disposti in Finanziaria in attesa dei contratti di programma ma non ancora erogati.

“Io sono un gestore, ma mi sento un gabbato dallo Stato. Ho detto al ministero dell‘Economia che quando vado a fare i road show mi vergogno. Noi abbiamo bisogno di risposte certe della politica, per questo Palenzona si è infervorato”, ha detto Marchi durante una replica alle osservazioni dei senatori.

Adr e Sea, i maggiori gestori italiani, possono presentare contratti di programma in deroga alle linee guida ministeriali direttamente all‘Enac, ma in attesa di questi programmi che definiranno le future tariffe, erano stati decisi in Finanziaria aumenti da 1 a 3 euro a passeggero come anticipi di tariffa.

Questi aumenti hanno richiesto un passaggio al Cipe ma la delibera non è ancora stata perfezionata.

“A causa di quasi dieci anni di non revisione delle tariffe aeroportuali, gli aeroporti italiani hanno accumulato un fortissimo gap di competitività con gli scali internazionali. Sono a rischio le strategie di internazionalizzazione dei nostri scali e, in primis, degli hub di Malpensa e Fiumicino”, ha detto Palenzona.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below