18 maggio 2010 / 10:44 / 7 anni fa

Inchiesta gas, procura chiede archiviazione per ad Eni Scaroni

<p>Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni, in foto d'archivio. REUTERS/Sebastien Pirlet</p>

MILANO (Reuters) - La procura di Milano ha chiesto l‘archiviazione della posizione dell‘amministratore delegato di Eni Paolo Scaroni, accusato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa nell‘inchiesta su presunti contatori “truccati” che negli anni avrebbero fatto lievitare le bollette del gas ad alcune migliaia di cittadini.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie.

Il pm Letizia Mannella ha poi stralciato una parte dell‘indagine a Roma e un‘altra a Brescia.

L‘indagine, che riguarda anche manager di Snam Rete Gas e Italgas, ipotizza reati che vanno a vario titolo dall‘associazione per delinquere finalizzata alla truffa alla violazione della legge sulle accise, dall‘ostacolo all‘attività di vigilanza all‘uso o detenzione di misure o pesi con falsa impronta.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below