May 17, 2010 / 7:52 AM / 8 years ago

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, brilla Banco Popolare

MILANO (Reuters) - La borsa di Milano ha chiuso in lieve rialzo, annullando sul finale gran parte dei guadagni realizzati durante la seduta, sulla scia dell’andamento negativo dell’azionariato Usa.

Borsa di Milano in foto d'archivio. REUTERS/Stefano Rellandini

L’indice principale è stato tuttavia sostenuto dal rally di Banco Popolare e dall’andamento positivo delle due maggiori banche.

Resta la preoccupazione per la crisi del debito che ha colpito la zona euro e per le misure d’austerità che potrebbero rallentare la crescita economica, ma i mercati sembrano essersi tranquillizzati sulla possibile stretta sui credit default swap. a detta di un trader.

“C’è un certo sollievo sulle voci sempre più insistenti di una maggiore regolamentazione dei Cds, da cui trarrebbero beneficio i mercati” spiega il trader, sottolineando come ormai gran parte degli scambi riguardino gli strumenti derivati.

L’indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,23%, l’AllShare dello 0,09%, il MidCap ha invece terminato la seduta in calo dello 0,76%. Volumi per 5,2 miliardi.

* In spolvero BANCO POPOLARE, che chiude in rialzo di quasi l’8% dopo i risultati trimestrali sopra le attese annunciati venerdì a borsa chiusa. “E’ una buona trimestrale, ha tenuto su tutte le linee”, commenta un analista. “Sul titolo c’è tantissimo scoperto”, dice un trader. Credit Suisse ha alzato il rating a “outperform”.

* Positive anche le due maggiori banche, con INTESA SANPAOLO in rialzo dell’1,15% e UNICREDIT dello 0,44%. In lieve rialzo anche POP MILANO.

* Gli altri istituti sono invece scivolati in territorio negativo. In particolare MEDIOBANCA e UBI BANCA hanno registrato perdite vicine ai due punti percentuali. UBI è stata zavorrata dai risultati deludenti e dal taglio del rating da parte di Credit Suisse.

* IMPREGILO chiude a -2,61%. Un trader ipotizza il possibile slittamento o annullamento di alcune grandi opere, a causa dell’attuale crisi e dei tagli alla spesa pubblica. Un eventualità che potrebbe danneggiare la società di costruzioni, che, tra gli altri, è general contractor del Ponte di Messina.

* AZIMUT ha lasciato sul terreno il 2,94%. Un report di un broker dei giorni scorsi ha evidenziato un’esposizione all’equity, che aumenta il rischio sulla società di gestione.

* FIAT ha ceduto il 2,95%, sulla scia dei dati sulle immatricolazioni di auto in Europa per il mese di aprile. Si attende inoltre la soluzione per lo stabilimento di Pomigliano. “E’ vero che i dati europei sulle immatricolazioni di aprile hanno evidenziato una brutta performance del gruppo. Ma si tratta della semplice sommatoria dei dati già emersi dai singoli Stati”, sottolinea un trader.

* GEOX ha chiuso in ribasso del 6,02%, in fondo al listino principale. Gli analisti sono negativi dopo i risultati del trimestre che hanno evidenziato un calo del fatturato del 13%. La società prevede un ribasso anche nell’anno, ma inferiore dal dato dei tre mesi. Già venerdì il titolo aveva perso oltre il 10%.

* TELECOM ITALIA ha guadagnato l’1,29%, con trader che parla di “rimbalzo”.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione, si mettono in luce POLIGRAFICI EDITORI, CALEFFI e MOLECULAR MED. Tonica anche EEMS, che beneficia dei buoni conti presentati venerdì sera a borse chiuse, che hanno mostrato ebitda e ricavi in crescita nel primo trimestre.

* In deciso calo invece STEFANEL e BIESSE, quest’ultima sulla scia dei risultati trimestrali pubblicati venerdì, che hanno mostrato un risultato netto negativo e un lieve calo dei ricavi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below