12 maggio 2010 / 07:28 / 7 anni fa

Borse Asia Pacifico, indici misti, pesano timori debito zona euro

MILANO (Reuters) - Le principali piazze dell'area 
Asia-Pacifico hanno un andamento misto, con lievi perdite sulla 
piazza di Hong Kong e Taiwan e un lieve rialzo in Australia, 
Singapore e Shanghai.
Il rally di lunedì, dopo l'approvazione del pacchetto di 
aiuti per la zona euro da 750 miliardi di euro, si è spendo 
mentre sono riemersi i timori che la Grecia ed altri paesi con 
un elevato debito pubblico non siano in grado di implementare le 
promesse di tagli di bilancio.
"Dall'inizio del mese gli stranieri hanno davvero continuato 
a vendere titoli, in parte perché i mercati giapponesi erano 
chiusi per le feste e i mercati stranieri sono caduti in quei 
giorni, e in parte perché la crisi del debito greco è davvero 
peggiorata", ha detto Hideyui Ishiguro, strategist per Okasan 
Securities.
"A questo punto non credo che gran parte di questo denaro 
fluisca verso altri mercati azionari asiatici. Sta probabilmente 
finendo nei Tresuries Usa e nell'oro in uno spostamento verso 
asset meno rischiosi", ha aggiunto.
Intorno alle 8,50 italiane, l'indice MSCI delle Borse 
asiatiche, che esclude Tokyo, cede lo 0,43%, 
mentre il Nikkei ha chiuso in calo dello 0,16%.
HONG KONG arretra sui timori di una politica 
restrittiva di Pechino a fronte di una crescente inflazione, con 
gli analisti che procedono con cautela dopo le forti 
oscillazioni dei mercati.
TAIWAN è sostanzialmente piatta con la debolezza 
degli esportatori tecnologici come Acer giù 
dell'1,26%, bilanciata da assicuratrici come China Life, su del 5,69%, e costruzioni come Ruentex Development su del 3,15%.
L'indice coreano Kospi sente la pressione dei 
persistenti timori sul debito della zona euro e di quelli sulla 
politica monetaria cinese. A tenere sollevata la piazza ha 
contribuito l'Ipo di Samsung Life Insurance arrivata 
a salire fino al 9%.
La borsa indiana vive una sessione altalenante, con 
i finanziari che avanzano in attesa dei dati sulla produzione 
industriale, mentre le telecomunicazioni arretrano per la 
decisione dei regolatori di un aumento delle tariffe sulle 
frequenze.
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below