7 maggio 2010 / 12:40 / 8 anni fa

Italia, aumentano consumi agroalimentari ma cala spesa

ROMA (Reuters) - Tra il primo trimestre di quest‘anno e quello corrispondente del 2009 gli acquisti agroalimentari delle famiglie italiane sono cresciuti dell‘1,1%, ma grazie alla flessione dei prezzi al consumo la spesa si è ridotta del 3,9%. Lo dice una nota diffusa oggi dall‘Ismea, l‘Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo.

“Nel complesso gli acquisti domestici dei prodotti agroalimentari registrano un incremento del 1,1% rispetto al primo trimestre del 2009, anche se grazie alla flessione media dei prezzi al consumo del 4,9% la spesa delle famiglie italiane si è ridotta del 3,9%”, spiega la nota.

Tra i prodotti, risultano in ripresa la carne di pollo (+7,4%) e gli ortaggi (+5,4%), mentre sono in calo pane (-4%) e carne di tacchino (-5%).

“Le dinamiche registrate dal lato dei consumi confermano il nuovo atteggiamento da parte della famiglia italiana tesa a razionalizzare la spesa, attraverso una maggiore attenzione agli sprechi e al fattore prezzo, e nel contempo a privilegiare prodotti a maggior contenuto di servizio”, commenta l‘Ismea.

Gli acquisti avvengono soprattutto in supermercati e ipermercati, che rappresentano il 70% della spesa, con un aumento dell‘1,3% in un anno. Continua a calare invece il dettaglio tradizionale ( -6,8%) “che in questa situazione congiunturale di crisi risente soprattutto della concorrenza esercitata sul versante dei prezzi”, dice l‘Istituto.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below