24 aprile 2010 / 14:31 / tra 8 anni

Eni, Scaroni fiducioso su situazione Karachaganak

TRIESTE (Reuters) - L‘AD dell‘Eni Paolo Scaroni si dice fiducioso sulla situazione creatasi in Kazakistan legata al giacimento di Karachaganak dopo le accuse rivolte dalla polizia finanziaria locale al consorzio condiviso con BG.

<p>Scaroni in una foto d'archivio. REUTERS/Remo Casilli (ITALY)</p>

“Sono sempre fiducioso”, ha detto a margine dell‘assemblea Generali, rispondendo a chi gli chiedeva se fosse fiducioso sulla situazione del giacimento.

La polizia finanziaria del Kazakistan a fine marzo ha accusato il consorzio BG-Eni di entrate illegali per 708 milioni di dollari nel 2008 attraverso una maggiore produzione di petrolio e gas rispetto a quanto concordato in origine.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below