21 aprile 2010 / 14:07 / 8 anni fa

Per Fmi forse necessario deprezzamento delle principali valute

WASHINGTON (Reuters) - Per i paesi dall‘economia più avanzata potrebbe essere necessaria una svalutazione del cambio mirata al rilancio delle esportazioni.

<p>Olivier Blanchard, capo del Fmi, in foto d'archivio. REUTERS/Thomas Dooley/International Monetary Fund/Handout</p>

Lo dice alla stampa l‘economista capo del Fondo monetario internazionale Olivier Blanchard, aggiungendo che nel caso della Cina potrebbe invece essere utile un apprezzamento dello yuan volto a prevenire un surriscaldamento dell‘economia.

“Le economie avanzate, in generale, potrebbero dover svalutare il cambio” spiega.

“Per i paesi emergenti vale invece il contrario: permettere un apprezzamento della valuta e ridurre le esportazioni nette” aggiunge.

Secondo Blanchard il divario nei tassi di crescita - ‘output gap’ - tra economie avanzate rimarrà ampio anche nei prossimi anni e, se non contenute, le difficoltà dei conti pubblici potrebbero portare a una vera e propria “esplosione del debito”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below