14 aprile 2010 / 17:27 / 8 anni fa

Francia, Lepetit propone tassa su attività con rischi sistemici

PARIGI (Reuters) - Le attività finanziarie che presentano un rischio sistemico devono essere tassate e tale imposta deve essere assegnata al bilancio dello Stato.

E’ quanto raccomanda il rapporto di Jean-Francois Lepetit sui rischi sistemici commissionato dal Ministero dell‘Economia francese lo scorso gennaio.

Traendo spunto dalla crisi finanziaria, la relazione suggerisce inoltre maggiori poteri alle authority per prendere il controllo temporaneo di un istituto finanziario in difficoltà e per contenere la diffusione del rischio.

“Alcune attività determinano (...) rendimenti e profitti anormali che hanno per contropartita un costo per la società il giorno in cui si verifica il rischio sistemico. In altre parole, queste attività sono delle esternalità negative per le nostre economie”, afferma il rapporto Lepetit.

“Si propone di tassare queste attività per ridurre le esternalità”, aggiunge.

Per prendere il controllo di un istituto finanziario, la relazione raccomanda di fornire alle autorità di controllo dei poteri di emergenza in caso di grave crisi.

“Le autorità di vigilanza dovrebbero avere maggiori poteri di amministrazione provvisoria per poter adottare le misure necessarie per la riorganizzazione di un gruppo in difficoltà al di fuori delle procedure collettive e del diritto comune”, si legge nella relazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below