13 aprile 2010 / 07:46 / tra 8 anni

Borsa Milano in calo con Fiat ed energia, corre Mps, ok Telecom

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in calo una seduta vissuta a lungo all‘insegna dell‘incertezza.

<p>Operatori di borsa al lavoro. REUTERS/Brendan McDermid</p>

Combattuta sin dalle prime battute, Milano non aveva trovato una direzione dopo l‘avvio poco mosso di Wall Street. Poi, però, quando New York ha imboccato la strada della discesa, il listino italiano è rapidamente peggiorato.

Volumi modesti e spunti praticamente assenti. “E’ un mercato bloccato”, commenta un‘operatrice. “Facciamo un po’ meglio delle altre borse europee soltanto perché le banche pesano di più”.

Attesa per i risultati di Intel, ma, sottolinea un trader, “le trimestrali sono già scontate” e soltanto dati decisamente diversi dalle stime sposterebbero i mercati.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha perso lo 0,41%, l‘AllShare lo 0,4% e il MidCap lo 0,34%. Volumi per un controvalore di circa 2,6 miliardi di euro.

* MONTEPASCHI (+5,64%) star del paniere principale, in controtendenza rispetto ad uno stoxx europeo del settore debole (-0,24%). I trader attribuiscono il rally dell‘istituto senese alla recente performance inferiori ai competitor e ricordano che la banca sta incontrando gli investitori a New York. “Sono ricoperture selvagge”, sintetizza un dealer.

* TELECOM ITALIA ha guadagnato l‘1,19%. Il mercato, sottolineano i trader, sembra apprezzare, in particolare, il raggiungimento dei target sul 2009, gli obiettivi a medio termine - tra cui taglio dei costi e indebitamento - e la conferma del dividendo. In un report dedicato ai risultati e al business plan, Barclays parla di “piano molto ambizioso”.

* In denaro BULGARI (+1,52%), sulla scia della francese LVMH, che ha annunciato vendite del primo trimestre sopra le attese. I risultati di Lvmh hanno sostenuto le quotazioni delle società legate al lusso e il settore retail in genere. A Milano, LUXOTTICA è salita dell‘1,66%. Fuori dal paniere principale, MARCOLIN è avanzata del 2,27%.

* Nel comparto del lusso, POLTRONA FRAU tonica (+2,39%), nella giornata in cui l‘Ad Dario Rinero ha detto che il primo trimestre è stato positivo, aggiungendo che il gruppo conta di tornare all‘utile per fine anno.

* Nel retail, fra le mid cap, da segnalare la corsa di BASIC NET (+5,81%) e COIN (+2,97%).

* Prosegue il momento negativo di PRYSMIAN, che ha ceduto l‘1,61%. Gli operatori segnalano che il produttore di cavi recentemente aveva registrato performance brillanti.

* Male il settore energetico, fra i più tonici nelle ultime settimane: TENARIS -2,24%, CIR (che controlla Sorgenia) -1,66%, SAIPEM -1,17%, A2A -1,07%, SNAM -1,25%, ENEL -0,78% ed ENI -0,62%.

* In lettera FIAT (-1,85%), penalizzata, secondo i trader, dalle dichiarazioni del responsabile del brand Fiat, Lorenzo Sistino, sulle attese per il mercato auto italiano ad aprile, con immatricolazioni viste in calo tra il 10 e il 20%. Male la controllante EXOR: -1,79%.

* Pesanti AZIMUT (-1,95%) e LOTTOMATICA (-1,35%).

* Tra le small e mid cap, APULIA PRONTOPRESTITO è balzata del 7,62%.

* TXT E-SOLUTIONS ha guadagnato l‘1,21%: in un comunicato si legge che la società di consulenza Gartner, nel rapporto MarketScope, ha valutato positivamente le soluzioni PLM (gestione della vita di un prodotto) del gruppo attivo nei software.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below