12 aprile 2010 / 13:09 / tra 8 anni

Reanault/Daimler, Marchionne: via giusta ma alleanza non facile

<p>Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat e Chrysler, in foto d'archivio. REUTERS/Paolo Bona</p>

ROMA (Reuters) - Per l‘ad di Fiat, Sergio Marchionne, l‘alleanza fra i tedeschi di Daimler e i francesi di Renault si muove sulla strada giusta, ma non sarà facile da portare avanti.

Marchionne lo ha detto parlando con i giornalisti a margine della presentazione al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della nuova ‘Giulietta’ Alfa Romeo.

La mossa “è giusta. Sono due personalità molto forti e un‘alleanza internazionale fra francesi e tedeschi non è tanto facile”, ha risposto Marchionne ai giornalisti che gli chiedevano di commentare il recente accordo fra i due gruppi automobilistici.

“E’ da vedersi”, ha continuato Marchionne, se i “dettagli dell‘accordo sono tali da creare quel tipo di alleanze che veramente produce risultati, sia strategici sia operativi”.

Il 7 aprile Renault, Daimler e Nissan hanno annunciato un‘intesa strategica che prevede anche uno scambio incrociato di partecipazioni azionarie.

Daimler acquisterà azioni di nuova emissione pari al 3% di Renault e una partecipazione del 3% in Nissan, società di cui i francesi controllano il 43,4%. Renault e Nissan si divideranno al 50% un pacchetto del 3,1% di Daimler..

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below