2 aprile 2010 / 16:04 / 8 anni fa

Usa, oltre 160.000 posti lavoro creati a marzo grazie a privati

WASHINGTON (Reuters) - L‘economia americana ha creato dei posti di lavoro a marzo al tasso più veloce negli ultimi tre anni, grazie a un maggior numero di assunzioni nel settore privato.

<p>Uomo in cerca di lavoro, foto d'archivio. REUTERS/Robert Galbraith</p>

Gli impieghi sono saliti a 162.000 a marzo, con un tasso di disoccupazione stabile al 9,7% per il terzo mese consecutivo, secondo le stime pubblicate oggi dal Dipartimento del Lavoro.

Si tratta del terzo aumento da quando l‘economia americana è andata in recessione alla fine del 2007, ed è il più alto da marzo di quell‘anno. Il settore privato ha assunto più lavoratori del previsto.

“L‘economia è sulla strada di una ripresa sostenibile. La fragilità della ripresa sta diventando meno preoccupante”, ha detto Chris Rupkey, economista di Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ a New York.

Le stime di gennaio sono state riviste al rialzo, indicando un guadagno di 14.000 invece di una perdita di 26.000, mentre i tagli di posti di lavoro di febbraio sono stati aggiornati a 14.000 da 36.000.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below